Città Sant’Angelo. Per la prima volta, dopo 70 anni, si riaprono le antiche catacombe nel sottosuolo di Città Sant’Angelo: Italia Nostra scende nel sotterraneo di San Bernardo. Con un album postato sulla pagina Facebook ‘Italia Nostra Città Sant’Angelo’, gli scatti del fotografo Giovanni Di Gregorio mostrano la prima visita negli ultimi 70 anni ad una delle tre cripte che costituiscono il sotterraneo della Chiesa Di San Bernardo, nel Casale angolano.

 

Si tratta di una vera e propria catacomba dove sono ancora ben visibili teschi e scheletri: “L’accesso è stato dei più disagevoli – racconta il post dell’associazione che salvaguardia i beni artistici, storici e paesaggistici del territorio – un cunicolo davvero stretto e tortuoso ci ha permesso di accedere a questa meraviglia custodita nel nostro sottosuolo, dove sotto il soffitto ad archi (in cui sono tutt’ora visibili alcuni tratti degli affreschi che una volta lo ricoprivano) la nuda terra che funge da ‘pavimento’ è ancora luogo di sepoltura per antiche ossa”.

}

“Lo abbiamo percorso – col rispetto dovuto alla sacralità ed all’antichità del luogo – per offrirvi queste prime immagini, scattate nel buio più completo solo grazie all’ausilio della poca attrezzatura che siamo riusciti a portare”, raccontano ancora gli “speleologi” di Italia Nostra, accompagnati da “Rocco Patrizii, che ci ha guidato nell’impresa, e Silvano Savini che ci ha fatto da mentore con l’aiuto dei suoi ricordi d’infanzia”.

Viaggio nelle catacombe di Città SantAngelo teschi e resti umani sotto San Bernardo 2

Viaggio nelle catacombe di Città SantAngelo teschi e resti umani sotto San Bernardo 3

Viaggio nelle catacombe di Città SantAngelo teschi e resti umani sotto San Bernardo 4

Viaggio nelle catacombe di Città SantAngelo teschi e resti umani sotto San Bernardo 5

http://www.cityrumors.it/notizie-pescara/cronaca-pescara/200477-200477.html


Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo