Dal 1619 viene riconosciuta un’indulgenza di cento giorni all’anno al pellegrino che effettua una visita alla chiesa il giorno del 9 agosto. Alle 21.30 il rito per la concessione dell’indulgenza plenaria

Il 9 agosto a Crognaleto si terranno le celebrazioni del quarto Centenario della Madonna della Tibia. A presentare lo storico appuntamento sono intervenuti oggi al Consorzio Bim il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo, il Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, Mons. Michele Seccia, il consigliere del Comune di Crognaleto e delegato Bim, Valentino Quaranta, il presidente della Proloco Giovanni Di Filippo e il professor Federico Roggero.

La devozione per la Madonna della Tibia rientra nel culto popolare mariano delle “sette Madonne sorelle”: ad essa vengono attribuite guarigioni miracolose e poteri di protezione contro le calamità. Secondo la leggenda il santuario arroccato dedicato alla Madonna della Tibia, nel comune di Crognaleto, è stato costruito nel 1617, in seguito all’ex-voto di un commerciante di Amatrice, caduto in un burrone in quel punto che, proprio facendo appello alla Vergine Maria, ebbe salva la vita riportando miracolosamente solo la frattura della tibia. Dal 1619 viene riconosciuta un’indulgenza di cento giorni all’anno al pellegrino che effettua una visita alla chiesa il giorno del 9 agosto.

presentazione madonna della tibia

“Si tratta di una ricorrenza importante per tutto il nostro territorio dove il culto popolare della Madonna della Tibia è molto sentito e richiama tanti fedeli anche dai territori vicini – dichiara il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo – per questo, approfittando della presenza del Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, Mons. Michele Seccia, chiederemo un riconoscimento speciale per questa chiesa in occasione di una così importante celebrazione”.

“Sono molto felice che questa ricorrenza non cada nel dimenticatoio, si tratta infatti di una fede antica molto sentita nel nostro territorio – sottolinea il Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, Mons. Michele Seccia – è fondamentale, in un momento come quello che stiamo vivendo, fatto di paure ed incertezze, ritrovare le radici della speranza comune e vivere, tutti assieme, un rito tanto antico e tanto amato dal popolo”.

Il programma della giornata di celebrazioni prevede domani, alle ore 15.30 nella Sala Polifunzionale "Bruno Di Fortunato" la presentazione del volume 'La Madonna della Tibia di Crognaleto nei documenti dell'Archivio Storico Diocesano di Teramo" a cura di Federico Roggero e Francesca Petrella. Saluti istituzionali del sindaco D'Alonzo, del presidente della Proloco, Di Filippo, del Preside della Facoltà di Giurisprudenza di Teramo, Paolo Marchetti, intervento di Gianfranco Spitilli dell’Università La Sapienza di Roma e conclusioni a cura del Vescovo Mons. Michele Seccia. Modera la giornalista Serena Suriani. Seguirà alle ore 18 la Santa Messa nella piazza San Salvatore di Crognaleto officiata dal Vescovo. Alle 19 rinfresco conviviale nella sede della Proloco.

Alle 20.30 avrà inizio la Fiaccolata verso la Chiesa della Madonna della Tibia. Alle 21.30, il rito per la concessione dell'Indulgenza Plenaria, accompagnato dalla voce di un tenore abruzzese che intonerà canti sacri. Alle ore 23 discesa a Crognaleto attraverso l’antico sentiero della Madonna della Tibia, completamente ripristinato.

BIMUfficio Stampa Consorzio Bacino Imbrifero Montano Vomano-Tordino di Teramo

Sara De Santis Tel. 0861.245741 Mob. 349.3416205 Web www.bim-teramo.it

 

 

 

 

madonna della tibia


Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo