Cibo robusto, buono e sano, dieteticamente bilanciato e in sintonia con i precetti quaresimali che impongono una tavola povera, di magro. Anche il colpo d'occhio assicurato: la tipica colorazione del fagiolo, bianco e nero, si alterna al rosso intenso dei peperoni essiccati al sole, al verde delle cicoriette di campagna. Un mangiare che racconta il territorio con gusto e sincerità più di tanti slogan promozionali, assicura Beatrice Tortora, agricoltore custode del Parco nazionale Maiella.

Ecco gli ingredienti necessari per preparare "Ffoje fasciule e puparule"

Ingredienti: un kg di verdure invernali e selvatiche -cicoria, bietole, broccoli, papavero,verza, rape a piacere-, 5-6 peperoni dolci secchi "bastardune", 200gr di fagioli suocera e nuora secchi, un paio di spicchi di aglio rosso di Sulmona, olio extravergine di oliva. Come procedere: mettere in ammollo per almeno 12 ore i fagioli e poi lessarli in acqua fredda, aggiungere il sale solo a fine cottura. Pulire e lavare bene le verdure, lessarle in acqua bollente salata. In una padella larga far insaporire nell'olio l'aglio a spicchi e 2 peperoni secchi tritati, aggiungere le verdure lessate e scolate e amalgamare con un po' di acqua di cottura delle verdure. In ultimo unire i fagioli, aggiustare di sale se necessario e far cuocere tutto insieme per una decina di minuti.

Cibo tradizionale contadino, sano, gustoso ed economico. Sicuramente "corretto" secondo i precetti della Quaresima (entrata ieri, mercoledì delle Ceneri), il periodo che va dalla fine del Carnevale fino a Pasqua per ricordare i quaranta giorni di digiuno di Gesù Cristo. Periodo considerato "di magro" dalla chiesa cattolica che prevede l'astinenza dalla carne di ogni tipo, niente latte e derivati, né uova (solo gli albumi sono permessi), ammessi il pesce e tutti i prodotti del mare.

Verdure miste, fagioli e peperoni secchi sono una delle tante saporite tentazioni della tavola contadina, che pur nella semplicità degli ingredienti non rinuncia al gusto. Assicurando la giusta combinazione alimentare tra proteine vegetali dei legumi, fibre e minerali delle verdure, carboidrati integrali del pane casereccio e il salutare olio extravergine d'oliva del territorio.

Se desidera vedere il video cliccate qui

http://ilcentro.gelocal.it/tempo-libero/2017/03/01/news/verdure-selvatiche-e-aglio-rosso-di-sulmona-1.14959526


Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo