No triv Ortona: "Toglietemi tutto ma non il mio futuro"

NO TRIV ORTONA: TOGLIETEMI TUTTO, MA NON IL MIO FUTURO :: Segnalazione a Chieti

Cosa fareste se foste un piccolo comune della costa Abruzzese, un posto in cui c’era poca trippa per gatti anche negli anni del boom economico, ma che adesso, a seguito della crisi e della deindustrializzazione, si sta confrontando con lo spettro della povertà, quella vera?

Leggi tutto...

No Ombrina: parte dall’Abruzzo, l’autunno caldo dei movimenti

Il 14 ottobre sarà una data decisiva, segnata in rosso sull’agenda ambientale e ambientalista dell’Abruzzo: il Ministero dello Sviluppo Economico ha convocato la conferenza dei servizi che avrebbe il compito di rilasciare l’autorizzazione definitiva. Ma l’Abruzzo non si arrende all’arrivo del nuovo mega progetto petrolifero e fino all’ultimo nella mobilitazione non ci sarà alcun cedimento.

Leggi tutto...

“L’Abruzzo risveglia il silenzio”, una Task force contro l’inquinamento acustico

“L’Abruzzo risveglia il silenzio”. E’ questo il nome della nuova alleanza trasversale di una serie di Comitati di cittadinanza che si sono uniti in Abruzzo per la lotta ai rumori molesti. Obiettivo comune è la lotta all’inquinamento acustico, troppo spesso sottovalutato in Italia a causa di vuoti legislativi o superficialità e negligenze dei singoli Comuni, ma autentico “male sociale” del nostro tempo, che miete decine di migliaia di vittime l’anno solo in Europa, aumentando di numerose volte il fattore di rischio mortalità per individui di ogni fascia di età.

Leggi tutto...

PETROLIO: MEZZO ABRUZZO A RISCHIO TRIVELLE OMBRINA,ELSA E ROSPO INSIDIANO LA COSTA TEATINANon si ferma il dibattito sulle trivellazioni petrolifere in Adriatico, alle quali il decreto "Sblocca Italia" ha recentemente dato il via libera, e su cui si concentra anche uno dei quesiti referendari proposti da Possibile, il nuovo movimento politico di Pippo Civati.

E mentre va avanti il lunghissimo iter istitutivo del Parco della Costa Teatina, tra gli ostracismi di Forza Italia, Confindustria e alcuni Comuni, che l'altro giorno a Roma sembra abbia subìto una ennesima battuta d'arresto con il presidente Luciano D'Alfonso che ha chiesto ulteriore tempo per consentire agli enti locali di adeguare gli strumenti urbanistici ai nuovi vincoli, il tema della petrolizzazione approda nella aule parlamentari.

Leggi tutto...

Trivelle, la Puglia e altre otto regioni impugnano lo Sblocca Italia. Emiliano: «Pronti a promuovere il referendum»"Abbiamo deciso di impugnare lo Sblocca Italia non nel suo complesso, ma solo su norme di ricerca e sfruttamento: questo non ha alcun valore di polemica politica con il governo nazionale perché la leale collaborazione si realizza anche attraverso l'esercizio della facoltà dei consigli regionali di richiedere referendum sulle norme che si ritengono incostituzionali".

Leggi tutto...

Trivelle, la proposta: «un parco marino per fermare Ombrina»Continua la mobilitazione contro Ombrina mare anche dopo il via libera dei ministeri.

Se da un lato il progetto della Rockopper pare avere la strada spianata, dall’altro lato gli abruzzesi non si arrendono. Il Coordinamento “No Ombrina”, costituito dalle associazioni ambientaliste, propone la creazione di un parco marino-costiero regionale al largo della costa teatina (e del prossimo Parco nazionale della costa teatina), al largo tra San Vito e Fossacesia, all’altezza dell’area sic Bosco delle Farfalle, per impedire l’insediamento della piattaforma petrolifera a tre miglia dalla costa.

Leggi tutto...

Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo