SAN GABRIELE DELL’ADDOLORATA, FU FRANCESCO

San Gabriele nasce da famiglia aristocratica ad Assisi (Perugia) il 1° marzo 1838, da Sante Possenti, governatore della città, e Agnese Frisciotti. Lo battezzano lo stesso giorno con il nome dell’illustre concittadino, Francesco. Nel 1841 Sante è nominato assessore al tribunale di Spoleto (Perugia), dove si trasferisce con tutta la famiglia.

Leggi tutto...

I BRIGANTI, L’ABRUZZO

La miseria , la fame, le carestie, le pesti e l’inasprimento fiscale che attanagliavano la nostra gente favorirono l’accrescersi di compagnie organizzate di banditi che, nonostante leggi severissime, si facevano sempre più intraprendenti, saccheggiando paesi e castelli spesso si scontravano con truppe regolari ed erano queste ultime ad avere la peggio , soprattutto perché  i capitani dei banditi erano assai di frequente ex-comandanti di compagnie di ventura che si avvalevano di gente malfamata e pregiudicata. 

Leggi tutto...

Storia del Parco Nazionale d'Abruzzo

Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise comprende aree di rilevante interesse am-bientale e naturalistico, ma non tutti sanno che questi territori conservano numerose, e spesso controverse, prove del passaggio di diverse civiltà. Sebbene non esista ancora un'interpretazione univoca dei segni lasciati dagli ancestrali abitanti, ve ne presentiamo, a puntate, una possibile ricostruzione storica. In questo numero partiamo dall'età del ferro, per seguire un percorso che ci porterà, con le prossime pubblicazioni, fino ai giorni nostri.

Leggi tutto...

Terremoto della Marsica

Il terremoto del 1915 nella Marsica raggiunse l’apice dell’undicesimo grado della scala Mercalli e fu avvertito in settecento località diverse. L’epicentro fu essenzialmente la conca del Fucino ma conseguenze localmente rovinose si produssero anche nelle valli vicine. Un esempio ne è la valle di Scanno. Questa valle è solcata dal fiume Tasso, che scende dal passo di Godi e alimenta il lago di Scanno; uscendo dal lago, il fiume prende il nome di Sagittario, si raccoglie nel bacino artificiale di Villalago, percorre le celebri gole, riceve le acque delle sorgenti di Anversa, traversa la conca Peligna e affluisce nell’Aterno-Pescara.

Leggi tutto...

Il Vate scrisse da Gardone Riviera il 28 novembre 1924 la seguente lettera a Padre Pio.

“Mio fratello, so da quante favole mondane, o stupide o perfide, sia offuscato l’ardore verace del mio spirito. E perciò m’è testimonianza della tua purità e del tuo acume di Veggente l’aver tu consentito a visitarmi nel mio Eremo, l’aver tu consentito ad un colloquio fraterno con colui che non cessa di cercare coraggiosamente se medesimo.

Leggi tutto...

Hume un personaggio che l'Abruzzo non deve dimenticare

Hume un personaggio che l’Abruzzo non deve dimenticare. A sostenerlo, Geremia Mancini, Presidente onorario dell’Associazione “Ambasciatori della fame”.  Un personaggio che l’Abruzzo non deve dimenticare … Edgar Erskine Hume, allora giovane ufficiale medico americano, si coprì di gloria nell’aiuto alle popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto del 1915.

Leggi tutto...

Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo