Pecore

  • Pecore: in Abruzzo allevatori entrano in “guerra degli arrosticini”

    Pecore: in Abruzzo allevatori entrano in “guerra degli arrosticini”

    Pecore in Abruzzo: 50 mila aziende ovicaprine subiscono un danno iniquo, escluse dalla ripartizione dei fondi. La denuncia di Nunzio Marcelli: “ci sono figli e figliastri”.A lanciare la polemica alla vigilia della kermesse di Campo Imperatore è Nunzio Marcelli della Associazione ARPO, che spiega: “50 mila aziende sono state escluse dalla ripartizione dei fondi nazionali stanziati per prevenire l’abbandono delle terre e per compensare svantaggi: fondi previsti per chi coltiva e alleva in area marginale e di montagna.

 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo